Oggi a Scalea Campionato mondiale Pizza Piccante: in gara anche La Calabrese ai salumi Dop

Si confronteranno davanti ad una qualificata giuria tecnica oltre 150 pizzaioli provenienti da tutta Italia e 7 delegazioni straniere. Fra i partner promotori l´Api (Associazione Pizzaioli Italiani)

di: Rosalba Paletta -


La Calabrese
La Calabrese

Si concluderà questa sera lo strepitoso Campionato Mondiale di Pizza Piccante, organizzato dall’Api (Associazione Pizzaioli Italiani), dalla Scuola Nazionale di Pizza, dal Comune di Scalea, dal ristorante pizzeria La Pergamena, dall’Aic e dalla Pasta del cuore, e in corso di svolgimento a Scalea (Cs) da ieri. La specifica connotazione ‘piccante’, che contraddistingue questo esclusivo concorso, nasce dal fatto che è la Calabria ad ospitarlo, pertanto non poteva che essere dedicato all’ortaggio più famoso della regione, appunto il peperoncino. Si confronteranno davanti ad una qualificata giuria tecnica oltre 150 pizzaioli provenienti da tutta Italia e 7 delegazioni straniere. In gara nel gradevole scenario dell’Hotel Santa Caterina specialisti della pizza in diverse versioni. Ed è proprio il caso di dire che ce ne sarà per tutti i gusti. Il campionato, giunto quest’anno alla sua 12ma edizione, ha generalmente in uso di aggiungere e impreziosire la gara, di anno in anno, con nuove ed originali categorie. Quest’anno entra nel giro la Pizza ai salumi Dop, precisamente “La Calabrese. Pizza ai salumi Dop di Calabria”, che va ad aggiungersi ai Premi storici assegnati per: Pizza Classica, Pizza in Teglia, della Giuria della Critica, di Free-Style e Giuria della Tecnica. In passato sezioni speciali sono state dedicate al Pizzaiolo più Giovane, a quello più Anziano, al Miglior Pizzaiolo di Pizza Senza Glutine.

 

La categoria introdotta quest’anno, si deve al protocollo d’intesa sottoscritto dalla sezione Calabria dell’Api, con l’Associazione ‘Consuma e Spendi calabrese’ ed il Consorzio di tutela dei Salumi DOP di Calabria. L’associazione CSC, nell’ambito delle sue iniziative di comunicazione e valorizzazione del Made in Calabria, ha individuato proprio nella pizza farcita con i 4 salumi a Denominazione di Origine Protetta (salsiccia, soppressata, capicollo e pancetta) un veicolo potentissimo di promozione delle nostre eccellenze, e quindi di costruzione di una filiera regionale in grado di rafforzare il territorio e generare economia. Il meccanismo è semplice, se compreso nella sua valenza strategica: anche mangiare una pizza può diventare un gesto di responsabilità per la nostra terra, e non soltanto buono per il palato. Basta saper scegliere. Ed è per questo che ai pizzaioli della regione si sta proponendo di aderire all’iniziativa e proporre ai propri clienti “La Calabrese”, con il suo accattivante kit esplicativo. “Perché anche una semplice pizza può mettere in moto una filiera positiva – ha spiegato Massimo Tigani Sava, portavoce dell’associazione -, fatta di ristoratori, produttori e consumatori che decidono di preferire le produzioni calabresi, con il sistema della comunicazione che sappia fare da enzima. L’importante è comprendere che dobbiamo fare rete, e che la difesa delle eccellenze della propria terra, come altre regioni ci mostrano ormai da decenni, si traduce in un maggiore e più diffuso benessere per chi, in questa terra, vive e lavora!”.  Anche il Presidente del Consorzio di Tutela, Ernesto Madeo, ha espresso parole di fiducia per gli esiti dell’iniziativa: “La scelta di prodotti di qualità, come i nostri salumi a marchio DOP, interamente certificati dal primo all’ultimo passaggio, va a beneficio del consumatore finale, ma anche delle tradizioni della nostra regione e dell’economia locale, che in momenti di crisi ha bisogno di iniziative lungimiranti e intelligenti per essere sostenuta”.

 

Per maggiori informazioni sul progetto de "La calabrese. Pizza ai 4 salumi Dop di Calabria" puoi leggere anche gli articoli correlati a questi link:

http://www.calabriaeconomia.it/visNotizia.php?id=6803;

http://www.calabriaeconomia.it/visNotizia.php?id=8762;

http://www.calabriaeconomia.it/visNotizia.php?id=12326

 

Per maggiori informazioni sul Campionato Mondiale di Pizza Piccante clicca su www.campionatomondialepizzapiccante.com

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Invia questo articolo ad un Amico

 

Quotidiano Economico Online www.calabriaeconomia.it
11 ottobre 2011



condividi

googleplus twitter

Primo Piano