L’Associazione dei dottorandi e dei dottori di ricerca di Catanzaro offre un pranzo alla “Mensa di Zio Antonio”

Una vigilia dell’Epifania all’insegna della solidarietà e della condivisione. La sezione di Catanzaro dell’Associazione dei dottorandi e dei dottori di ricerca italiani (Adi) ha inteso organizzare, a conclusione di queste festività natalizie, un pranzo per gli ospiti della “Mensa di Zio Antonio”, attivata dall’Associazione “Oscar Romero” grazie ad un’intuizione di Mons. Giuseppe Silvestre e di un gruppo di volontari. Un servizio mensa che, ormai da cinque anni, viene offerto, tutte le settimane da lunedì a sabato, presso i locali della parrocchia “Madonna di Pompei”, nella zona Ovest della città di Catanzaro.
«I dottorandi e i dottori di ricerca del capoluogo di regione – afferma Luigi Mariano Guzzo, segretario dell’Adi Catanzaro - hanno voluto lanciare, con l’occasione, un messaggio di solidarietà e di vicinanza per quanti vivono, nella nostra realtà sociale, condizioni di disagio e di esclusione».

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Invia questo articolo ad un Amico

Quotidiano Economico Online www.calabriaeconomia.it
5 gennaio 2018


condividi

googleplus twitter

In Evidenza