Nasce l'azienda Blue Ocean English Institute srl

 Qualche anno fa Calabria Economia ha pubblicato un articolo sulla storia di Anthony Plourd, un ragazzo arrivato in Calabria dalla lontana California, innamoratosi della nostra terra, con il sogno di aprire, un giorno, una scuola di inglese tutta sua. Quel giorno è arrivato, e da quel sogno è nata l’azienda Blue Ocean English Institute srl.

 

Si potrebbe considerarla una semplice scuola di inglese, ma nell’idea dei fondatori c’è il progetto ambizioso di creare e mettere a disposizione degli utenti un metodo diverso che promette risultati performanti sul breve periodo.

 

Il punto di partenza o se vogliamo l’obiettivo che la scuola Blue Ocean si è dato insiste proprio su un approccio metodologico “diverso” che fornisce agli studenti la possibilità di accedere a diverse opzioni didattiche anche attraverso la fruizione di attività extralaboratorio quali cinema, escursioni, lezioni outdoor, english happy hour.

 

La difficoltà che si rileva nell’avvicinarsi ad una lingua differente da quella di origine, appresa fin dai primi mesi di vita sta proprio nell’abitudine del nostro sistema neurolinguistico a pensare e ragionare secondo degli schemi che sono quelli del linguaggio di tutti i giorni.

Per questo è fondamentale inserire la lingua inglese nel quotidiano delle proprie vite, svolgendo quelle attività che usualmente ed in modo automatico si fanno utilizzando la propria lingua madre: film, giornali e notiziari, strumenti di networking e di comunicazione.

La scuola svolge inoltre lezioni di business english contestualizzate a qualsiasi specifico settore lavorativo: dall’ingegneria all’industria, dalla medicina alla finanza.

La Blue Ocean inaugura la nuova sede il 26 Aprile alle 18:00 in via Lombardi 6/B.

Il suo motto… “Blue Ocean English Institute – Un futuro che affascina”.

Sarà davvero così? A noi piace pensarlo.


Visualizza Allegato



 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Invia questo articolo ad un Amico

Quotidiano Economico Online www.calabriaeconomia.it
21 aprile 2017


condividi

googleplus twitter

Copertina