MISE: Dati Istat e UCIMU confermano crescita e prefigurano ulteriore crescita degli investimenti in innovazione

“I dati Istat diffusi  sulla produzione industriale che cresce ininterrottamente da sette mesi consecutivi e che tocca ad agosto un +5,7% rispetto allo scorso anno, indicano che l'industria manifatturiera italiana investe, produce e innova. Un quadro positivo che trova conferma anche nei dati di Ucimu sugli ordinativi interni delle macchine utensili che dopo aver segnato +22,2% e + 28,5% nei primi due trimestri dell’anno, fa registrare  una accelerazione degli ordinativi interni al 68,2% nel periodo luglio-settembre”
Così il Ministro Carlo Calenda commenta i dati diffusi da Istat sulla produzione industriale ad agosto e quelli comunicati da Ucimu - l'associazione dei costruttori italiani di macchine utensili, robot e automazione – sugli ordinativi interni nel terzo trimestre 2017.
“E’ un ottimo risultato. L'andamento degli ordinativi è un segnale che conferma la crescita attualmente in corso e anticipa un trend positivo nel prossimo futuro per gli investimenti innovativi. E ‘ questo l’obiettivo che ci eravamo prefissati quando abbiamo deciso di investire sulle politiche dell’offerta utilizzando strumenti fiscali automatici e neutrali dal punto di vista della dimensione e del settore in cui operano le imprese. Quello che dobbiamo fare ora è chiaro: consolidare questi strumenti e rafforzarli attraverso delle misure specifiche di sostegno alle competenze ed alla formazione 4.0” conclude Calenda.
 

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Invia questo articolo ad un Amico

Quotidiano Economico Online www.calabriaeconomia.it
11 ottobre 2017


condividi

googleplus twitter

In Evidenza