Investimento in cultura d'impresa. Presentato a 120 studenti il concorso latuaideadimpresa

“Un investimento in diffusione di cultura d’impresa in una epoca complessa che ha pochi punti di riferimento. Una occasione per tanti ragazzi di guardare al futuro con fiducia”.

Così il direttore degli industriali Rosario Branda ed il presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria Cosenza Roberto Rugna hanno definito il concorso nazionale “latuaideadimpresa®”, coordinato in Calabria da Confindustria Cosenza, promosso da Sistemi Formativi Confindustria con Strategica Community e patrocinato dal Ministero Istruzione, Università e Ricerca.

Suddivisi in gruppi, centoventi studenti delle scuole superioricalabresi sono al lavoro per confrontarsi con i colleghi d’Italia in un percorso formativo e di alternanza che li vedrà presentare idee imprenditoriali, corredate da business plan e video spot, e confrontarsi con giurie tecniche costituite da imprenditori.

La gara ha l’obiettivo di indirizzare i ragazzi verso la scoperta dei valori etici e culturali di cui è portatrice l'impresa, “che si caratterizzano in senso di responsabilità, spirito di sana e leale competizione, affermazione del merito, confronto aperto e curioso, stimolo alla creatività” ha sottolineato il presidente Rugna.

Oltre agli incontri formativi diretti, ci si avvale anche del supporto tecnico della piattaforma web www.latuaideadimpresa.it, uno spazio on line che coinvolge studenti, insegnanti ed imprenditori in una vera e propria rete nazionale tra scuola e impresa, fatta di dialogo ed interazione sul tema di come fare impresa, della formazione scolastica e delle professionalità necessarie per accedere al mondo del lavoro.

Hanno incontrato gli studenti coinvolti nel progetto di alternanza scuola lavoro il Presidente Roberto Rugna, il Direttore degli industriali Branda, l’esperto Ercole Adimari del Gruppo Intesa Sanpaolo, i Responsabili dell'Area Economia Maurizio Bozzo e della Comunicazione ed Education Monica Perri, referente regionale del progetto.
In gara ci sono gli Istituti d’Istruzione Superiore“Valentini-Majorana” di Castrolibero, “Cosentino–Todaro” di Rende, “Erodoto di Thurii” di Cassano allo Ionio, “Mancini-Tommasi”, “Serra-Quasimodo” e “Monaco” di Cosenza ed i Licei “Della Valle” e “Fermi” di Cosenza, “Galilei” di Trebisacce, “Metastasio” di Scalea, “Pitagora” di Rende e “Scorza” di Cosenza. 
 

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Invia questo articolo ad un Amico

Quotidiano Economico Online www.calabriaeconomia.it
15 gennaio 2018


condividi

googleplus twitter

Copertina