Il sindaco del comune di tiriolo domenico stefano greco sull'emergenza incendi

 Sento di esprimere la più ferma condanna nei confronti dell'imbecille (o degli imbecilli) autore del vasto incendio che ieri pomeriggio, dopo aver distrutto nella vallata del Corace oltre centoventi di ettari di vegetazione e di patrimonio boschivo, ha raggiunto il centro abitato di Pratora ed ha messo a repentaglio la vita di tanti abitanti. Alle famiglie, alle aziende agricole, zootecniche e artigianali che hanno subìto ingenti danni va la vicinanza e la solidarietà dell'Amministrazione comunale.

L'auspicio di tutti è che i responsabili di questo vile gesto vengano presto assicurati alla giustizia.

L'apprezzamento e il ringraziamento di tutta l’Amministrazione comunale vanno a quanti stanno ancora gestendo con responsabilità e competenza una emergenza che avrebbe potuto fare registrare un bilancio molto più pesante: ai Vigili del Fuoco, alla Protezione Civile Regionale, alla squadretta AIB di Calabria Verde, alle Forze dell'Ordine, nonché alla Polizia Municipale.

Credo di interpretare il pensiero di tutti rivolgendo un plauso particolare ai volontari e alle volontarie della locale Associazione “Diavoli Rossi”, rimasti a contrastare le fiamme fino a questa mattina. 
Non ringrazieremo mai abbastanza questa Associazione ed i suoi volontari che, da trentacinque anni, per tutelare il patrimonio boschivo e l'incolumità pubblica e privata, senza alcuna remunerazione economica, rinunciano al loro tempo libero, ad ore in famiglia con i propri cari e affrontano una fatica immane rischiando, spesso ed in modo serio, la propria di incolumità.

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Invia questo articolo ad un Amico

Quotidiano Economico Online www.calabriaeconomia.it
5 agosto 2017


condividi

googleplus twitter

In Evidenza